MARINELLA DEDICA ALLA SUA MAMMA …

Ti guardo mentre stai dormendo. Vedo il tuo viso stanco e vorrei sapere cosa stai sognando. Quali pensieri hai? Sono tutti tristi? Vorrei distendermi lì, stretta accanto a te e coccolarti e sentire il tuo calore. Non lasciarmi mammina cara. Non ho che te! Sei diventata la bimba che non ho mai avuto. Ti seguo, passo passo, durante l’intero giorno. Scruto le tue espressioni, i tuoi gesti. Ascolto il tuo respiro, a volte affannoso. Cammino con te, dandoti la mia stanca spalla come appoggio e il bastone dall’altra parte. I tuoi sono piccoli passi, lenti, incerti…..mi ricordi quegli anatroccoli che, appena nati, seguono la loro mamma e così, ti chiamo spesso: il mio anatroccolo! La vita non è stata buona con te ed io vorrei ripagarti di tutte le gioie che non hai avuto, colmarti d’amore infinito e farti sentire una regina. Ma, mi rendo conto che è troppo tardi…. tu ci sei ma, spesso, sei chiusa nel tuo mondo dove non mi è consentito entrare. So che non lo fai apposta. Ti vedo mentre ti allontani ed io vorrei fermarti, ma non posso. Non provi più emozioni, non ti interessa più nulla, non riesco a farti innamorare di qualcosa che possa piacerti. Spesso ti invoglio a guardare un bel paesaggio o ti comunico dei pensieri perchè desidero condividerli con te ma, il più delle volte, mi ritrovo a parlare da sola. Mammina adorata che ti è successo? E’ l’età o sono i troppi dolori che hai avuto? A quelli non posso rimediare ma vorrei farti vivere questi anni in serenità e gioia. Non possiamo fare quasi più nulla ormai insieme: ti stanchi subito, ti siedi e mi aspetti. Ed io faccio una passeggiata dove fingo di essere felice e di godere di ciò che vedo, ma il mio pensiero corre dove sei tu e mi rendo conto che, in fretta, torno sui miei passi, torno da te! Spesso cerco di vederti com’eri: vivace, allegra, piena di energia, colma d’amore. So che l’amore regna ancora in te ma fai fatica ad esternarlo. Capita, raramente, che tu mi prenda la mano o mi faccia un buffetto sulla guancia e nulla vale di più, per me, di quei momenti dove sento che tu ci sei e sei in contatto con me. Ti amo mammina cara e spero che tu lo senta anche se io faccio fatica a vederlo. Non lasciarmi mai perchè non potrei vivere senza di te!

MARINELLA DEDICA ALLA SUA MAMMA …ultima modifica: 2011-10-27T22:31:46+00:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento