CUOCO…CLOCHARD

Antonio è un cuoco. Oggi è disoccupato ma cucina ancora, tutti i giorni e solo per sé. È mezzogiorno e sappiamo dove trovarlo: in via Mascagni, di fronte al teatro Derby, a due passi dal Quadrilatero della moda nel pieno centro di Milano, dove si sta preparando il pranzo. Antonio Menga, 50 anni, di Brindisi, vive in strada da quattro. … Continua a leggere

FUTURO….SPERANZA

Ciao! Come va’? Anche oggi il freddo non scherza che voglia di caldarroste intorno a un caminetto… passavo i giorni scorsi dal centro e a proposito di caldarroste vedevo che i prezzi dei venditori ambulanti sono aumentati diminuendo pero’ il prodotto… Mentre stavo sistemando la casa mi tornava alla mente una testimonianza sentita ieri dalla bocca di una ragazza  di … Continua a leggere

E il sogno realtà diverrà

di Andrea Costanza “I sogni son desideri di felicità  Nel sonno non hai pensieri Li esprimi con sincerità Se hai fede chissà che un giorno La sorte non ti arriderà Tu sogna e spera fermamente Dimentica il presente E il sogno realtà diverrà!”.  Cos’è questa breve cantilena se non una mielosa, ma pur sempre degna dissertazione di psicoanalisi? Sigmund Freud … Continua a leggere

Milano, bambini Rom sottratti ai genitori

  MILANO – Bambini Rom sottratti ai genitori. Da parte nostra, stiamo contattando tutte le istituzioni internazionali e nazionali, per porre fine al calvario di Danut e Liliana Covaciu. Anche i bambini stanno vivendo un’esperienza terribile: li hanno già spostati in ben tre comunità diverse e sottoposti a innumerevoli colloqui (senza alcuna possibilità di presenziare ad essi da parte di … Continua a leggere

BUONA SETTIMANA!!

Caricato da 3Nella7 in data 12/apr/2008 Si tratta di una riflessione sulla vita, sugli eventi che segnano la nostra strada, sulle vere amicizie… Sulla capacità di amare, di credere, di sperare, di attendere. La capacità di saper guardare l’altra faccia della medaglia, poichè in tutto ciò che ci accade c’è sempre un senso. Vivere non è mai tempo sprecato.

BRUNO LUCCHI

Scrivono di lui: Frédéric Altmann: “nel passaggio dall’astrazione alla figurazione Bruno Lucchi imbocca la strada opposta a quella di molti artisti, è un percorso inverso alla maggior parte di essi… i suoi androgini non sono degli dei, ma evocano simbolicamente la perfezione spirituale e al tempo stesso sembrano indicarci la via luminosa sulla quale è impegnato l’artista.” Fiorenzo Degasperi: “Bruno … Continua a leggere