AMICI

TU

 

CHE

 

NE DICI,

 

AMICO MIO,

 

SE IN QUESTO

 

NATALE    FACCIO

 

UN BELL’ALBERO DENTRO

 

IL MIO CUORE E SCI ATTACCO,

 

INVECE DEI REGALI,

 

I NOMI DÌ TUTTI I MIEI

 

AMICI? GLI AMICI LONTANI E

 

VICINI, GLI ANTICHI ED I NUOVI.

 

QUELLI CHE VEDO TUTTI I GIORNI E

 

QUELLI CHE VEDO DI RADO. QUELLI CHE

 

RICORDO SEMPRE E QUELLI CHE, ALLE VOLTE,

 

RESTANO DIMENTICATI, QUELLI

 

COSTANTI E QUELLI INTERMITTENTI,

 

QUELLI DELLE ORE DIFFICILI E QUELLI DELLE

 

ORE ALLEGRE. QUELLI CHE, SENZA VOLERLO, MI

 

HANNO FATTO SOFFRIRE. QUELLI CHE CONOSCO PROFON-

 

DAMENTE E QUELLI DEI QUALI CONOSCO SOLO LE APPARENZE.

 

QUELLI CHE MI DEVONO POCO E QUELLI AI QUALI DEVO MOLTO. I MIEI

 

AMICI SEMPLICI ED I MIEI AMICI IMPORTAN-

 

TI. I NOMI DI TUTTI QUELLI CHE SONO GIA’ PASSATI

 

NELLA MIA VITA. UN ALBERO CON RADICI MOLTO PROFONDE,

 

PERCHE’ I LORO NOMI NON ESCANO MAI DAL MIO CUORE. UN ALBERO DAI RAMI MOLTO, MOLTOGRANDI PERCHE’ I NUOVI NOMI VENUTI DA TUTTO IL MONDO

 

SI  UNISCANO  AI

 

GIA’    ESISTENTI.

 

UN ALBERO CON

 

UN’OMBRA  MOL-

 

TO   GRADEVOLE

 

PERCHE’   LA  NO-

 

STRA    AMICIZIA

 

SIA UN   MOMEN-

 

TO DI RIPOSO DU-

 

RANTE LE LOTTE

 

DELLA    V  I  T  A.

 

 

AMICIultima modifica: 2008-11-28T16:27:21+01:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento