GIORNATA MONDIALE DELL’ AIDS

15/02/2008

Cina, i lazzaretti dell’Aids

Nella provincia rurale dello Henan l’Hiv è una piaga endemica. E nascosta

Scritto per noi da

Marzia De Giuli

All’inizio di gennaio, alcuni malati di Aids hanno occupato abusivamente due case. Poi, entrati in un vicino supermercato, hanno rubato oggetti di uso quotidiano, generando il panico generale fino a ostacolare l’intervento delle forze dell’ordine.

L’episodio, riportato dal sito Henannews, è avvenuto nel villaggio di Zhengzhou, provincia Henan, la più popolata della Cina – quasi 100milioni di abitanti – e considerata tradizionalmente la culla della civiltà cinese. I suoi villaggi sono conosciuti con il triste appellativo di “lazzaretti dell’Aids”.

Tremila nuovi casi ogni mese. Negli anni ’80 e ’90 decine di migliaia di contadini della provincia hanno contratto il virus dell’Hiv a causa delle precarie condizioni igieniche dei centri in cui erano costretti a vendere il proprio sangue come unico mezzo di sopravvivenza da uomini d’affari senza scrupoli.

Dal 1998 il governo è corso ai ripari inasprendo le misure punitive. Fin quando, lo scorso 30 novembre, in occasione della giornata mondiale dell’Aids, il premier Wen Jibao ha visitato il villaggio di Wenlou facendosi fotografare circondato da piccoli pazienti orfani. Nonostante oggi le autorità sanitarie offrano test dell’Hiv per tutti e cure gratuite per i malati più poveri, la situazione rimane tragica. La corruzione, la malasanità e la scarsa preparazione del personale medico locale hanno favorito la diffusione dell’Aids a ritmi sbalorditivi. Le ultime statistiche ufficiali indicano oltre tremila nuovi casi al mese. In alcune località della contea Shangcai – dove si concentrano ventidue dei trentotto villaggi più colpiti dello Henan – il tasso dei contagi è così alto che quasi in ogni famiglia c’è un malato. Impossibile contare il numero dei sieropositivi: i villaggi sono praticamente blindati e alla maggior parte dei giornalisti è impedito l’accesso.

Chi denuncia l’emergenza viene zittito. Chi ha avuto il coraggio di denunciare abusi e ingiustizie è stato duramente ostacolato. Come l’attivista Hu Jia, più volte costretto agli arresti domiciliari per avere denunciato i delicati retroscena di questa piaga che ha riflessi drammatici nella società soprattutto per l’ignoranza della popolazione sulla malattia, per anni taciuta e negata dal governo. Secondo l’ultima denuncia del dissidente, riportata dal quotidiano online Boxun, pochi giorni fa circa venti malati di Aids provenienti dai villaggi Xinzheng e Shangqiu sarebbero arrivati a Pechino con un viaggio di fortuna per chiedere al governo di rimediare agli errori commessi nel passato e aumentare gli stanziamenti per le famiglie dei malati. Almeno sette di loro sarebbero stati fermati dalle forze dell’ordine mentre manifestavano di fronte al dipartimento sanitario. In seguito all’episodio, le autorità della provincia Henan avrebbero predisposto un maggiore impiego di risorse per incrementare i controlli sui tour operator con l’obiettivo di evitare altre pericolose ‘usicite’. Sono invece inarrestabili i sempre più frequenti appelli sui blog e siti non ufficiali, come quello apparso su Village of Aids, firmato da un “anonimo contadino della provincia Henan”: “Migliaia di miei concittadini vanno verso la morte ma non importa a nessuno. E io non posso fare niente per salvarli”.

Parole chiave: Aids in Cina
Categoria: Salute
Luogo: Cina

Articoli correlati:

20/02/2006 Un incerto passo avanti: Presto in Cina entrerà in vigore una nuova legge per combattere l’Aids
21/06/2005 Il gigante è malato: Aumento vertiginoso in Cina degli infetti da Hiv, ma il governo frena la lotta alla malattia
12/08/2004 Lazzaretto Cina: Episodi di discriminazione sistematica nei confronti dei malati di Aids
Conflitto in quest’area:

Cina (Tibet)Gli argomenti più discussi:

Salute Guerra Storia Politica Religione Diritti Profughi Elezioni Popoli Bambini Donne Tortura Pace Risorse Lingue Migranti Armi Muri Ambiente Costume Economia Le parole chiavi più ricorrenti:

afghanistan attentati bollettino bush castro cina colombia corti cuba diritti elezioni etiopia filippine haiti india iran iraq israele kamikaze libano nato pakistan palestina peacereporter salute serbia somalia usa venezuela vittime

GIORNATA MONDIALE DELL’ AIDSultima modifica: 2008-11-29T18:36:51+01:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento