DEDICATO A PAOLO

Ciao come va’? Oggi pomeriggio al piano sotto di me’ hanno

inventato una specie di corrida con tanto di coperchi battuti

sati e chi piu’ ne metta…Tutto questo nelle ore in cui si dovrebbe

poter riposare…per cui arrabbiatissima mi metto a fare una cosa

che detesto”stirare”…Passato l’ attimo in cui avrei “mangiato “

gli inquilini del piano di sotto mi sono dedicata a fare delle cose

che avrei altrimenti rimandato e cosi’ ho fatto defluire la rabbia…

Anche questa volta ho avuto la dimostrazione che nel momento

in cui mi è stato impedito di riposare per la mia mente è stato un segnale negativo

nel momento in cui mi sono dedicata a me’ è stato positivo perche’avrei altrimenti

rimandato…Un amico chiedeva un incoraggiamento sentendosi prendere dal momento no’

e non riesce ad uscire…Io li conosco bene quei momenti in cui vedevo dal parrucchiere un taglio

adatto al mio viso uscita mi faceva schifo…andavo a comprare una cosa di cui andavo “ghiotta”

per mangiare..che bello che buono al momento di mangiarlo mi faceva schifo…Per non parlare dei pianti che mi mettevano a disagio mentre ero dal parrucchiere il quale imbarazzatissimo non capiva e scusandosi mi portava un bicchiere d’ acqua , oppure, davanti ad un amica mentre cercava di fare shopping con me…per arrivare al libro della Anna Geddes ( che come ricordo di quel momento passato!!!  ora lo tengo sul tavolo) con foto splendide di neonati per me’ in quel momento faceva schifo e  dicevo di non volerlo nemmeno regalato…Ricordo dietro suggerimento della psicologa un giorno ok tutto era brutto e faceva schifo …il giorno dopo pero’ no’! Dovevo fare qualcosa e vederci il positivo…e poi seppur rimanendo debole ti rinforzi contro questo “sabotatore

del tuo star bene”Pero’ la forza la dobbiamo trovare dentro di noi !!Non esistono formule o bacchette magiche ma lavoro su se stessi…Per cui ti auguro “BUON LAVORO”…

DEDICATO A PAOLOultima modifica: 2009-08-30T18:45:09+02:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento