BRUNO LUCCHI

Scrivono di lui:

Frédéric Altmann: “nel passaggio dall’astrazione alla figurazione Bruno Lucchi imbocca la strada opposta a quella di molti artisti, è un percorso inverso alla maggior parte di essi… i suoi androgini non sono degli dei, ma evocano simbolicamente la perfezione spirituale e al tempo stesso sembrano indicarci la via luminosa sulla quale è impegnato l’artista.”

Fiorenzo Degasperi: “Bruno Lucchi, come uno sciamano, attraverso il rito del fuoco muta le cose per cambiare se stesso”

Riccarda Turrina: “Volte alla ricerca di una bellezza esoterica, le figure di Bruno Lucchi, nella dissimulata emotività strutturale, esprimono il principio di una loro ideale armonia, basata sull’eccentricità evocativa delle forme; ampie fronti pensose, sguardi enigmatici, solo intuibili nel fondo delle orbite infossate, capelli come lembi dell’anima, sono gli elementi che caratterizzano uno stile espressivo incentrato sulla sintesi informale e sulla capacità proiettiva del silenzio. Queste figure, infatti, sono avvolte da un’aura di mistero proprio perché non esibiscono mai del tutto la loro essenza; sono più che altro degli osservatori che si fanno guardare a loro volta soprattutto per quell’intrinseca facoltà che li caratterizza di imitare gli elementi preesistenti della natura, facoltà che riflette gli impliciti e molteplici significati della forma primaria.”

Giorgio Segato: “…restano fuori tempo, fuori storia, “idola” contemplati e contemplanti…

Sono figure che ci guardano dal nostro domani, muti e severi testimoni della nostra coscienza, custodi del tempo che ancora ci resta.”

MOSTRE PERSONALI SELEZIONATE

Numerose sono le mostre organizzate in varie città italiane, Paesi europei, Cina e Canada dal 1992 ad oggi con grande successo di pubblico e di critica.fotoartisti_big.jpg

 

http://www.detto-fatto.com/servizi_news_pro01_07lucchi_bruno.htm

BRUNO LUCCHIultima modifica: 2012-10-27T13:23:41+02:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento