I MATTONI DELLA CULTURA

Corrono le parole
nelle vie della mente.
Di qua..di là
come impazzite.
Cozzando contro strette pareti
nella piccola stanza mentale.
Parole,
prezioso nettare
della mente.
Parole,
schiavizzate,
usate, storpiate,
ingannate, violentate,
dall’inganno fatto sistema.
Parole,
corrose, nascoste,
dimenticate, invecchiate, cancellate,
se esse risveglianti
menti assonnate, dominate.
Parole,
diventate mattoni
per costruire pensieri.
Pensieri,
di esse nutriti
per costruire la libertà
e non il sopruso.
Parole,
mattoni per l’edificio della Cultura illuminata.
Parole,
per costruire il futuro
quello rubato
da altre parole ingannevoli
usate da ristrette menti
senza aperture da un potere
vorace
che tutto ingoia
nei suoi antri mefitici.

Pittore e poeta Roberto Rossi

I MATTONI DELLA CULTURAultima modifica: 2013-02-01T22:34:43+01:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento